SERVIZI e NEWS

SERVIZI e NEWS

INIZIATIVE E PUBBLICITA’

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Simboli di lavaggio: come leggere le etichette dei vestiti

Come leggere le etichette dei vestiti
Ah, il bucato! A volte mentre ci avviciniamo alla lavatrice veniamo assaliti da mille domande: quali vestiti lavare insieme, a quale temperatura? Centrifuga sì o centrifuga no?
Poi, a fine lavaggio, la sorpresa: la biancheria di vostro marito è diventata rosa, la vostra camicetta preferita è diventata perfetta per la bambola di vostra figlia, il maglione di lana è diventato rigido come cartone.

ECCO QUALCHE PERLA DI SAGGEZZA…

Quando si acquista un jeans, soprattutto in colori scuri, i primi lavaggi effettuarli girandolo alla rovescia, come indicato nell’etichetta al suo interno, altrimenti il capo potrebbe presentare linee di scolorimento lungo le pieghe formate durante il lavaggio.

I maglioni, soprattutto quelli in cotone grosso, lavandoli assorbono molta acqua, meglio fare una centrifuga leggera e poi stenderli ad asciugare stesi in piano, magari sopra un telo di spugna, altrimenti appeso potrebbe allungarsi e perdere la forma.


Come eliminare le macchie più difficili

Sapete bene che la colpa non è della lavatrice. Prima di infilare tutto nel cestello e farla partire, avete dato un’occhiata alle etichetta dei vari indumenti? Non le avrete mica tagliate! Be’, spesso sono dei simboli tutt’altro che intuitivi, ma sono davvero indispensabili per ottenere un pulito impeccabile e capi morbidi e senza sorprese.

Eccone una breve guida all’uso:

Simboli di lavaggio

Cominciamo con i simboli di lavaggio contrassegnati dalla bacinella.
Quando all’interno della bacinella troviamo il simbolo della mano, qui è facile, il lavaggio indicato è quello a mano, quindi armatevi di pazienza e risciacquate bene. Attenzione a non strizzare il capo se trovate il simbolo sbarrato di un capo strizzato.
A bacinella sbarrata il capo non può essere lavato con acqua, i materiali che lo compongono rischierebbero di rovinarsi, in questo caso ci si rivolge al lavasecco.

Negli altri casi, possiamo usare la lavatrice. La temperatura massima di lavaggio è indicata sotto forma di °C all’interno della bacinella. Inoltre, se sotto all’icona trovate una o due righe orizzontali significa che il lavaggio deve essere medio o delicato, ed è quindi necessario che risciacquo e centrifuga siano moderati.
Il capo può essere candeggiato? C’è un simbolo apposta: un triangolo. Se all’interno ci sono le lettere “CI” l’indumento può essere candeggiato. Se ci sono due linee trasversali, candeggio senza cloro. Se il triangolo è sbarrato, niente candeggio.

Quando è necessario un lavaggio a secco troviamo un cerchio. Attenzione a cosa c’è al suo interno: La A significa che si possono utilizzare tutti i solventi, la P indica tutti i solventi tranne il tricloroetilene, una F dice che possiamo utilizzare benzina avio e R113. Quando il cerchio è sbarrato il capo non deve essere lavato a secco.

Ora è il momento di asciugare: un cerchio all’interno di un quadrato ci comunica che possiamo utilizzare l’asciugatrice. La temperatura d’asciugatura è indicata dai pallini: uno per le basse temperature, due per temperature più elevate. L’icona sbarrata indica che non si può usare l’asciugatrice: prendete lo stendibiancheria e stendete per bene i capi.

Simboli

Se trovate il quadrato con all’interno tre righe il capo non può essere centrifugato, quindi appendete il capo intriso d’acqua magari in uno stendino sopra la vasca/doccia o in terrazza. Se lo fate in casa, ricordatevi di mettere sotto un asciugamano. Il quadrato con una riga verticale indica che si deve stendere verticalmente, mentre la linea curva indica stesura orizzontale.

Ora vediamo come stirare al meglio. Il simbolo che ci dà il via libera all’uso alla stiratura è un ferro da stiro stilizzato. L’icona con tre pallini si riferisce a capi dai tessuti resistenti, come il cotone, che possono essere stirati a temperature fino a 200 °C; i due pallini indicano come temperatura massima i 150 °C e un pallino per temperature massime fino a 110 °C. Se trovate il ferro sbarrato significa che l’indumento è composto da fibre sintetiche o talmente sottili e delicate da non poter essere stirato con il ferro. A volte possiamo anche trovare l’icona del ferro con sotto il vapore sbarrato, in questo caso niente ferro a vapore.